Mercedes Citan si rinnova e punta sull’elettrico

La nuova generazione del van compatto della Stella è stato presentato: spazioso e compatto, partirà da un prezzo base di 20.000 euro. Nel 2022, toccherà all’eCitan elettrico da 285 km di autonomia

Mercedes-Benz ha presentato il rinnovato Citan dimostrando di tenere non poco al segmento degli small van. Per farlo mantiene la collaborazione con Renault e duqnue adotta ancora una volta la base dell’altrettanto nuovo Kangoo. Inizialmente Citan verrà commercializzato nelle versioni a passo standard come Furgone e Tourer per il trasporto passeggeri ma a breve arriverà anche l’eCitan elettrico insieme con le versioni a passo lungo sia del van sia del multispazio. Quest’ultimo potrà ospitare fino a 7 persone. Prevista anche la variante Mixto. Prezzi a partire da 20.000 euro per il modello base.

Il design della Stella

Dal punto di vista dello stile spicca la maxi griglia frontale su cui campeggia la Stella. Particolari anche le linee di cintura molto muscolari e i passaruota in evidenza che sottolineano forza ed emozionalità. All’interno lo sviluppo della plancia è orizzontale, con una piccola mensola per il cambio, tutti elementi che amplificano la sensazione di spaziosità. Il design curato sarebbe però inutile se non fosse accompagnato dall’equilibrio delle dimensioni esterne. Il nuovo Mercedes-Benz Citan combina misure contenute (4.498 mm di lunghezza in versione standard) con spazi interni davvero notevoli, soprattutto nel vano di carico. Nella versione furgonata, ad esempio, la lunghezza massima di carico è di 3,05 metri (con il divisorio flessibile) e la volumetria può raggiungere i 2,9 metri cubi secondo la norma VDA. Anche l’accessibilità dei coli non è stata lasciata al caso. Sul nuovo small van di Mercedes le porte scorrevoli assicurano su entrambi i lati una larghezza e altezza utili, rispettivamente di 615 mm e 1.059 mm e la soglia di carico posteriore è a 59 cm di altezza. Le due ante del doppio portellone a battente possono essere bloccate a 90° oppure aperte a 180°. In opzione, per la versione furgonata, le porte possono essere dotate di cristalli termici e tergicristallo.

Gamma motori: una sicurezza

Al momento dell’introduzione sul mercato la gamma dei propulsori del nuovo Citan prevede tre motori diesel 1.5 siglati 108, 110 e 112 CDI da 75 a 116 CV e due motori a benzina 1.3 Turbo 110 e 113 con 103 e 131 CV. Il Diesel da 116 CV di Citan Furgone è dotato della funzione Overpower/Overtorque per ottenere un’accelerazione ancora più rapida grazie a un temporaneo aumento della potenza fino a 121 CV e della coppia a 295 Nm. I propulsori soddisfano le norme sui gas di scarico Euro 6d e sono tutti provvisti di funzione ECO Start/Stop. Oltre al cambio manuale a 6 marce, i motori Diesel e benzina più potenti possono essere equipaggiati anche con il cambio a doppia frizione a sette rapporti DCT.

 

Tanta connettività

Come gli altri commerciali Mercedes Benz Vans anche il nuovo Citan integra a richiesta il sistema di infotainment MBUX equipaggiato con i servizi Mercedes me connect. Tra i suoi punti di forza vi sono il sistema di comando tramite touchscreen o tramite i pulsanti touch control sul volante, l’integrazione per smartphone Apple Car Play e Android Auto, l’impianto vivavoce con connessione Bluetooth e l’autoradio digitale (DAB e DAB+). In combinazione con l’MBUX inoltre i clienti hanno accesso a un elevato numero di servizi di connettività come il Live Traffic Information.

Tra un anno l’elettrico

Nella seconda metà del 2022 la gamma Citan si arricchirà di una versione elettrica eCitan che andrà ad affiancarsi agli altri elettrici della famiglia Mercedes-Benz Vans eVito ed eSprinter.  L’autonomia WLTP sfiorerà i 285 km ma la trazione elettrica non comporterà alcun ridimensionamento del vano di carico e della portata utile rispetto ai modelli convenzionali. Parlando di prestazioni, il motore elettrico dell’eCitan ha una potenza di picco di 75 kW/102 CV e una coppia massima di 245 Nm disponibile sin dalla partenza. La batteria agli ioni di litio sarà collocata nel sottoscocca, a monte dell’asse posteriore, in posizione protetta dalle collisioni. La sua capacità utile è di 44 kWh. Per la marcia si potrà scegliere tra i programmi Comfort ed ECO (che permette di ottimizzare l’autonomia) e tre livelli di recupero energetico (D- / D / D+). In ultimo la fase più delicata per un elettrico: la ricarica. L’eCitan può essere ricaricato con corrente alternata (CA) utilizzando i caricatori Onboard da 11 kW oppure, a richiesta, da 22 kW. Più rapida è la ricarica eseguita con corrente continua (CC) presso le stazioni di ricarica rapida dalla potenza massima di 75 kW. In questo caso il tempo di ricarica per passare dal 10 all’80% sarà indicativamente di circa 40 minuti.